Sei in: Archivi on-line Il progetto
Particolare della Statua Italia di Giuliano Vangi
Particolare della Statua Italia di Giuliano Vangi

Il progetto Archivi on-line


NOVIT└:

Nel 2003 il Senato della Repubblica ha promosso il progetto Archivi on-line con l'obiettivo di valorizzare le fonti documentarie per la storia politica e istituzionale del paese.

E' stata creata la banca dati degli archivi di personalitÓ politiche, partiti, gruppi parlamentari e associazioni sindacali, conservato presso l'Archivio storico del Senato e presso Istituti e Fondazioni.

Le Fondazioni e gli Istituti che hanno aderito al progetto sono elencati nella pagina "Le Istituzioni", il loro numero Ŕ in continuo aumento, testimonianza dell'interesse crescente per l'iniziativa

Contribuisce a rendere unica la banca dati la disponibilitÓ in rete non solo degli inventari ma anche dei documenti, riprodotti in formato digitale. Sono attualmente disponibili circa 3.000.000 di file digitali

Nel 2013, il Senato ha introdotto nel progetto Archivi on-line una novitÓ di grande rilievo che consiste nella indagine, prevalentemente attraverso i carteggi, dei rapporti intercorsi tra l'uomo politico di cui si acquisisce l'archivio, materialmente o anche virtualmente, e i suoi contemporanei.

La prima realizzazione di questo innovativo progetto Ŕ ststa effettuata in collaborazione con Boston University - Howard Gotlieb Archival Research Center (HGARC), Istituto conservatore dell'archiviodi Max Ascoli, illustre uomo politico italo americano, recatosi negli Stati Uniti nei primi anni '30, per sfuggire alle persecuzioni razziali.

Effettuato presso l'HGARC il censimento dei corrispondenti italiani di Ascoli, sono stati individuati gli archivi e i rispettivi Istituti di conservazione. Grazie alla collaborazione dei suddetti Istituti, l'Archivio storico del Senato ha potuto pubblicare in rete gli inventri e numerosissimi documenti digitalizzati di Ascoli e dei suoi corrispondenti, tra gli altri Benedetto Croce, Giovanni Gentile, Luigi e Mario Einaudi, Carlo Levi, Ferruccio Parri.

La stessa procedura Ŕ stata seguita per l'archivio di Ferruccio Parri. Con la pubblicazione in rete dell'inventario e delle lettere di numerosi corrispondenti Ŕ possibile studiare la rete di relazioni instaurate dal leader azionista con il mondo politico americano e italiano.